Diario di bordo, 6 novembre

Marciare per la pace in barca è molto diverso dal marciare su una strada. Per il maltempo passeremo ad est della Sardegna

6 novembre – Cambio di equipaggio prima della partenza. Scendono Lorenza, Andrea e Alessandro e salgono Rosa e Cristiano.

Insieme a Giacomo, Alessio, Marco, Marco, Giampietro e Massimo, i nuovi arrivati formano un equipaggio eccellente, necessario per affrontare tre giorni di mare mosso.

Marciare per la pace in barca è molto diverso dal marciare su una strada. Le condizioni del mare e dei venti impongono tempi e regole. La prima regola è la sicurezza.

Il bollettino meteorologico è lungo. Le previsioni non sono buone e dobbiamo trovare una rotta che ci permetta di non mettere in pericolo la barca e l’equipaggio.

Alla fine la decisione: ci sposteremo verso la parte est della Sardegna , prolungheremo il viaggio ma proteggeremo la navigazione dai venti del sud-ovest.
Chi lascia l’imbarcazione è un po’ triste, ma ci incontreremo di nuovo a Palermo o a Livorno per le ultime tappe.

Il Bamboo prende il mare, la bandiera della Pace a poppa sempre più logorata dal vento. Chi rimane a terra si ferma a guardarci mentre lasciamo il porto. Buon vento!

0/5 (0 Reviews)

Cuéntanos tu opinión

avatar
  Subscribe  
Notificami
Share This