Guatemala: Ayutla, S.F.Retalhuleu e Quetzaltenango

La 2ª Marcia Mondiale in Guatemala: Ayutla, S. F. Retalhuleu e Quetzaltenango. Un’agenda serrata in diversi dipartimenti occidentali.

L’Equipe Promotrice (EP) del Guatemala ha aspettato i membri dell’Equipe Base (EB) del Chiapas – Messico, alla frontiera di Tecún Umán.

La frontiera è stata chiusa proprio quel giorno. Le stesse autorità di polizia hanno suggerito di utilizzare le tavole di legno del noto Paso del Coyote, il mezzo utilizzato da tutti gli immigrati privi di documenti nel loro viaggio dal sud verso gli Stati Uniti.

Nella Marcia Mondiale, i marciatori sono diventati anch’essi “espaldas mojadas”, ma in questo caso viaggiando verso sud.

Gli Amici guatemaltechi hanno aspettato l’Equipe Base dall’altra parte del fiume Suchiate insieme ai volontari locali dei Vigili del fuoco. Li aspettava un programma ricco di attività.

La giornata si è aperta con un evento alla Casa del Migrante per esprimere la solidarietà dell’Equipe promotrice ai progetti di sostegno nei confronti dei migranti nazionali e centroamericani in viaggio verso il Messico e gli Stati Uniti.

Presentazione dei principi della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza

Alberto Vásquez, membro dell’Equipe Promotrice, ha presentato i principi della Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza, confrontandosi con le esperienze vissute in una delle frontiere americane di maggior transito.

Mario Morales della Casa del Migrante ha ringraziato per la visita e per il riconoscimento del lavoro quotidiano svolto. Luis Alberto de León, membro dell’Equipe Promotrice del Guatemala, ha ricordato che la libertà di movimento è un diritto riconosciuto al quale devono essere assicurate tutte le garanzie necessarie e ha invitato i presenti ad esprimersi al riguardo.

Karina García ha espresso parole di incoraggiamento alle persone e alle famiglie presenti leggendo una Poesia alla Marcia di un autore anonimo.

I presenti hanno partecipato alla lettura.

Successivamente, sono stati consegnati giochi alla Casa del Migrante come materiale didattico per i bambini del luogo.

Al termine del dialogo, diverse persone hanno condiviso le loro esperienze di viaggio e hanno chiesto suggerimenti.

Nel 2019 fino ad oggi, la Casa del Migrante ha assistito 11.006 migranti, secondo il responsabile del posto.

Ore dopo, l’Equipe Promotrice Guatemalteca ha finalmente incontrato i membri dell’Equipe Base al “Passo del Coyote”, dopo che avevano attraversato il fiume Suchiate, la naturale divisione tra Messico e Guatemala.

Il gruppo, ora riunito, si è trasferito nel dipartimento di Retalhuleu.

Il gruppo riunito si è trasferito nel dipartimento di Retalhuleu, via terra, incontrandosi sulla strada con il “marciatore” Oswaldo Ochoa, icona delle proteste contro la corruzione in Guatemala, per andare insieme alla scuola Hilario Galindo di San Felipe Retalhuleu.

Nella scuola il Club dei bambini e l’organizzazione Play for Peace hanno sviluppato una sessione di giochi, disegni e convivenza sui temi della Pace e della prevenzione della violenza.

Erano accompagnati da madri, insegnanti e tecnici istituzionali. L’Equipe Base ha promosso uno scambio di idee sulle azioni principali della 2ª Marcia Mondiale. Si è condiviso poi il cibo della comunità e la giornata si è conclusa con giochi di relazione.

Successivamente, l’Equipe ha proseguito su strade di montagne, in mezzo a forti piogge, verso il dipartimento di Quetzaltenango. Lì si è tenuta una conferenza stampa con i media locali di fronte al Palazzo del Governo Municipale.

Sono state presentate le azioni sviluppate nei 40 giorni del percorso.

Rafael de la Rubia e Sandro Ciani hanno presentato i principi della 2ª Marcia Mondiale e le azioni già sviluppate nei 40 giorni della Marcia.

Oswaldo Ochoa “Il Marciatore”, accompagnato dal figlio, ha sottolineato che “la pace comincia da ogni persona e che il denaro usato per gli eserciti serve invece per la pace e per combattere la miseria”.

Il 15 l’Equipe Base si è trasferita da Quetzaltenango ad Antigua, Guatemala.

Ad Antigua si sono uniti all’Equipe Base: l’Unità di Sviluppo Educativo del Comune di Mixco, Play for Peace, MSGeSV e Los Niños Son Primero, per spostarsi poi a Cerro de la Cruz, dove sono stati raggiunti dal Comitato per il Miglioramento del Cerro de la Cruz.

Insieme hanno iniziato una passeggiata verso la cima del Cerro. Qui si è tenuta una cerimonia a sostegno della Pace e della Marcia Mondiale.

Insieme hanno iniziato una passeggiata verso la cima del Cerro. Qui si è tenuta una cerimonia a sostegno della Pace e della Marcia Mondiale.

Alla fine è stato piantato un albero "chicozapote" come simbolo di unità e di incontro. Si coglieva tra tutti l'interesse a realizzare futuri incontri e a studiare metodologie per la prevenzione della violenza.[/su_colonna]

[/su_row].

I partecipanti hanno concordato di continuare le attività per celebrare la chiusura della MGM l'8/3/2020, la Giornata internazionale della donna.


Redazione: Alberto Vásquez
Fotografie: Luis A. De León

Ringraziamo per l'appoggio alla diffusione della pagina web e delle reti sociali della 2ª Marcia Mondiale

Web: https://www.theworldmarch.org
Facebook: https://www.facebook.com/WorldMarch
Twitter: https://twitter.com/worldmarch
Instagram: https://www.instagram.com/world.march/
Youtube: https://www.youtube.com/user/TheWorldMarch
0/5 (0 Reviews)

Cuéntanos tu opinión

avatar
  Subscribe  
Notificami
Share This