Passo dopo passo sulla strada per il Marocco

Quattro fotografi e un cameraman hanno lasciato il loro segno all’inizio della seconda marcia mondiale.

In un ambiente di sano cameratismo e di entusiasmo giovanile, quattro fotografi e un cameraman hanno percorso la tratta della 2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza in direzione del Marocco.

L’inaugurazione della partenza della marcia a Madrid il 2 ottobre 2019 aveva visto la partecipazione di tre donne: Clara, Clarys e Gina, che si erano poi divise. Due erano rimaste a Madrid, mentre Gina, che faceva parte dell’Equipe Base, aveva continuato la sua marcia verso Siviglia e Cadice.

Poi le tre si sono ritrovate sul traghetto che le avrebbe portate a Tangeri per entrare in Africa.

Mohamed, un cameraman di Casa Blanca, e Bashir, un fotografo di Larache, si sono uniti a loro.

Le persone che lavorano in questo campo sono in genere invisibili, perché sono quelle che registrano le immagini per i posteri, ma in questa occasione saranno i protagonisti.

Cinque giovani hanno deciso di unirsi ai marciatori

Cinque giovani hanno deciso di unirsi ai marciatori. Gina, arrivata da Guayaquil, Ecuador; Clara e Clarys da Madrid; Mohamet da Casa Blanca e Bashir da Larache, gli ultimi due dal Marocco. Tutti hanno viaggiato con i membri dell’Equipe di Base della Marcia Mondiale e i loro accompagnatori.

Durante il loro soggiorno nel paese africano hanno scattato un gran numero di foto, che sono state poi diffuse sul sito web della Marcia e su diversi social network.

Persone gioviali, divertenti, timide, serie, insomma caratteri diversi abbinati alla professionalità del loro lavoro, che rimarranno nella storia della seconda Marcia Mondiale.

Nei pochi giorni in cui abbiamo attraversato questo paese africano (Marocco), i nostri artisti hanno condiviso le loro esperienze con il resto dei marciatori e hanno lasciato la loro impronta personale con il loro comportamento e il loro modo di trattare gli altri, in particolar modo le persone che coordinavano gli eventi nelle diverse città che abbiamo visitato

Vi presentiamo ora coloro che hanno condiviso con il mondo le immagini catturate nei luoghi in cui è passata la Marcia Mondiale.

Clara Cruz

Nata a Madrid, Spagna nel 1972.

Ha studiato immagine e suono dal 1989 al 1994, da allora ha lavorato come fotografa freelance.

Ha elaborato reportage fotografici di vario tipo, distinguendosi nelle fotografie urbane di cui ha realizzato diverse mostre.

 

Mohamed-Bachir Temimi

Ha un diploma di DarAmestirdam di Larache, scuola marocchina di Design della CATC. Fotografo ufficiale della squadra di calcio marocchina Lia Riadi Tanger (primo livello), di festival marocchini, del Forum internazionale di Medina, di Larache Triathlon, Kenfaoui, ecc.

Ha tenuto laboratori per insegnare i concetti di base della fotografia, le tecniche per raccontare storie ai bambini e per educare ad esprimersi attraverso l’arte e la creatività nelle scuole elementari.

E’ stato l’addetto stampa e il fotografo ufficiale dell’Abdsamad Elkanfawi Festival. Da novembre 2012 a dicembre 2017 è stato responsabile dell’International Triathlon Larache-Marocco.

Ha sido editor fotográfico con Photoshop / Apertura y creación de efectos especiales en postproducción.

Fue el tercer seleccionado en la competencia Drvis Sbaihi y llegó a estar entre los diez primeros del mundo en un campeonato de National Geographic.

Mohamet el Ammari

Diplomato come operatore e cameraman a Casa Blanca.

Ha sette anni di esperienza nei media, ha filmato e sviluppato opere particolari. Ha lavorato in diversi programmi come Atlas e CHADA TV.

Ha coperto tutto lo svolgimento della 2a Marcia Mondiale per la Pace e la Nonviolenza in Marocco.

Gina Venegas Guillén

Periodista profesional de la Universidad Laica Vicente Rocafuerte. Tiene un diploma de inglés avanzado del Centro Ecuatoriano Norteamericano, actualmente se capacita en facturación electrónica.

Fue asistente de producción en Gama TV en programas de la organización Miss Universo, también en las emisoras Carrusel, La Prensa y El Telégrafo.

Ha sido reportera, digitadora, impulsadora, fotógrafa oficial de la 1ª Marcha Sudamericana por la Paz y la Noviolencia capítulo Ecuador, miembro del Equipo Base de la 2ª Marcha Mundial y quien logró capturar cada imagen de las actividades llevadas a cabo en la ruta a Madrid, Sevilla, Cádiz, Marruecos, Islas Canarias y Palma de Mallorca. Nació el 24 de junio de 1992 en Guayaquil y es miembro de la Asociación Mundo sin Guerras y sin Violencia capítulo Ecuador.

Clara Gómez-Plácito Elósegui

Máster en Gestión de la Diversidad, Patrimonio y Desarrollo en la Universidad de Sevilla. Graduada en Antropología Social y Cultural por la Universidad Complutense de Madrid.

También ha efectuado un curso de Migraciones, Comunicación y Campañas. Es miembro de Convergencia de las Culturas desde 2010. Nació en Madrid el 16 de octubre de 1991.

Cada uno dejó su huella por su paso en la 2ª Marcha Mundial por la Paz y la No violencia, sus retratos quedaron grabados en nuestra memoria y en las páginas de la historia del humanismo.

 


Scrittura dell’articolo: Sonia Venegas
5/5 (1 Review)

Lascia un commento